HomeTestimonianze
Testimonianze

Non ho più paura

"Quando arrivai dal Portogallo, per il dottorato di ricerca in Neurobiologia e Neuroscienze, all’University College London, mi innamorai subito di Londra, ma anche della Fede Cattolica". Raquel viveva ad Ashwell House, una residenza universitaria gestita dall'Opus Dei, e fu molto colpita da un'altra studentessa, che fu battezzata nella Cappella della Residenza.

30 Ottobre 2012

Conversazione con Raquel Taveira-Marques

"Quando arrivai dal Portogallo per il dottorato di ricerca in Neurobiologia e Neuroscienze all’University College London, mi innamorai subito di Londra ma anche, e non ci avrei mai scommesso, della Fede Cattolica". Raquel Taveira-Marques viveva ad Ashwell House, una residenza universitaria gestita dall'Opus Dei, e fu molto colpita da un'altra studentessa, Carmen, che in quel periodo stava preparandosi per essere battezzata nella Cappella della residenza stessa.

[continua a leggere...]

In carcere mi hanno dato un libro…

J.A.

21 Settembre 2012

Di san Josemaría non sapevo nulla, finché una religiosa delle Figlie della Carità mi portò un suo libro, intitolato Amici di Dio. L’ho letto tutto intero, e ora so che Dio non soltanto sta in cielo e sulla terra, ma sta anche dentro di me. Durante l’infanzia avevo ricevuto una buona educazione cattolica, ma quando sono diventato adolescente i miei amici mi dicevano: “Dio non esiste, che sciocchezza, devi progredire, ti devi aggiornare...”. E io mi lasciavo trascinare... Certe volte è bene che qualcuno venga e ti parli chiaro; e san Josemaría mi ha parlato attraverso quel libro.

[continua a leggere...]

Un portiere di Buenos Ayres

P. M. C., Buenos Aires

20 Giugno 2012

Quello che sto per raccontare ebbe inizio sei anni fa. Allora, lavoravo a trecento metri da casa mia e ogni giorno passando davanti agli edifici davo il “buon giorno” o la “buona sera” a tutti i portieri che stavano sul portone dei palazzi. Uno di loro non rispondeva mai al mio saluto. Fui tentato di non salutarlo più, ma pensando che san Josemaría al mio posto avrebbe continuato a salutarlo fino a farselo piacere, optai di continuare anch’io, con l’aggiunta di una preghiera ogni volta che passavo davanti al suo palazzo.

[continua a leggere...]

Conoscete qualcuno perfetto?

Ronan è di Belfast (Irlanda) e lavora in una Società d'informatica.

14 Maggio 2012

Sono Ronan, di Belfast, dell'Irlanda del Nord. Vi ho studiato informatica e subito dopo ho iniziato a lavorare presso la Sezione Sviluppo Software.

La santità può sembrare una cosa impossibile. Essere santo ed essere perfetto. E persone perfette per quanto ne so io, non esistono sulla terra.Però ci si può avvicinare.

[continua a leggere...]

Bohemien sì, ma facendo bene le cose

Miguel Aranguren è un romanziere e padre di quattro figli.

29 Dicembre 2011

Mi chiamo Miguel Aranguren, romanziere e opinionista, sono sposato e ho quattro figli.
La mia è una professione fantastica che consiste nel raccontare storie. Ho avuto la fortuna di nascere in una famiglia cristiana che seguiva, con grande spontaneità, gli insegnamenti di San Josemaría.

[continua a leggere...]

Vivendo con un angelo il peso è leggero

Mi chiamo Isabel Merino, sono dell’Opus Dei da 25 anni, sono sposata e madre di quattro figli.

18 Dicembre 2011

Il 13 aprile del 2008 è nato il nostro figlio più piccolo, Ignazio. E’ stata una gravidanza complicata e ho dovuto partorire nel reparto di alto rischio. In una delle ecografie fatte durante la gravidanza avevano scoperto che il bimbo soffriva di una gravissima cardiopatia. Eravamo coscienti che aveva soltanto il 50% di possibilità di nascere normale e il 50% di nascere con una qualche sindrome.

[continua a leggere...]

Un anticipo del paradiso

Waldemar Sommer, Critico d’arte

Cile, 19 Settembre 2011

Ogni volta che scrivo un articolo, ogni volta che visito una mostra, è per me un’avventura affascinante. Il piacere estetico che produce, le emozioni che causa, mi sembrano un anticipo di quello che sentiremo in paradiso; molto piccolo, certamente, e molto povero a paragone di quello che sarà. Dietro l’esperienza artistica c’è Dio, questo è sicuro.

[continua a leggere...]

La mia vita è drasticamente cambiata

Zhonghua, studentessa cinese in Germania

10 Settembre 2011

Zhonghua racconta il percorso che l’ha portata a ricevere il Battesimo da Papa Benedetto XVI alla vigilia di Pasqua del 2011.

Mi chiamo Zhonghua e vengo da Pechino, Cina. Attualmente sto studiando in Germania. Ho conosciuto la fede cattolica per mezzo della mia migliore amica.

[continua a leggere...]

Diventare santi nelle circostanze ordinarie

Wei Zhang è cinese e studia Storia dell’Arte in Germania

18 Agosto 2011

Per Wei Zhang il messaggio di San Josemaría è un cammino attraverso il quale molte persone incontrano Dio nella loro vita quotidiana mentre cercano di fare del loro meglio ogni giorno

[continua a leggere...]

Il significato della mia malattia

Soffro di una malattia mentale da più di 20 anni...

14 Giugno 2011

Soffro di una malattia mentale da più di 20 anni e mi è sempre molto pesato accettare le limitazioni che comporta, soprattutto perché Dio mi ha donato un quoziente intellettivo alto e ho sempre pensato che in queste condizioni non potevo far fruttare questo talento.

[continua a leggere...]

La fede è da viversi giorno per giorno

Nic Sulsky, produttore. Canada.

28 Marzo 2011

Mi chiamo Nic e sono un produttore. Sono anche esperto di media e comunicazioni. E ho avuto il grande privilegio non solo di incontrare ma anche di lavorare con l'Opus Dei all'epoca del lancio del film Il Codice da Vinci. La parte del messaggio dell'Opus Dei, e di San Josemarìa, che più mi ha attratto è l'idea che la fede non è qualcosa che si può accendere e spegnere a piacimento. Non sei cattolico solo quando vai in chiesa o solo al pranzo di Pasqua. Proprio come non sei ebreo solo quando vai alla sinagoga.

[continua a leggere...]

Susanna Tamaro

Scrittrice | Italia

25 Marzo 2011

Ho trovato il film di Roland Joffe ispirato alla figura di San Josemaria Escrivà potente, molto ben girato e drammaturgicamente molto efficace. La scelta di raccontare la storia seguendo le vicende opposte di due amici di infanzia fa risaltare l’importanza della libertà che Dio ci ha dato di aumentare il male del mondo o di tentare di diminuirlo.

[continua a leggere...]

La mia passione per la musica e San Josemaría

La musica divenne una “droga” per me.

Canadá, 23 Marzo 2011

Il primo violoncellista dell’orchestra sinfonica di Kitchener, Canada, è appassionato del suo lavoro. Il messaggio di San Josemaría gli ha fatto scoprire il modo di armonizzare le diverse sfaccettature della sua vita.

[continua a leggere...]

La mia malattia? Un’opportunità per avvicinarmi di più a Dio.

Chikaodili Rosemary Nnoli è una cooperatrice dell’Opus Dei che vive nello Stato di Anambra in Nigeria.

21 Marzo 2011

Ho incontrato l’Opus Dei mentre studiavo per diventare infermiera. Sono sempre stata attratta dalla serenità che deriva dall’essere Cristiani e dal messaggio di San Josemaría che ho potuto riconoscere nelle persone dell’Opus Dei. Ma ora lo capisco molto meglio a causa dello stato in cui mi trovo. Non mi sento triste per il fatto di essere malata e aver dovuto subire molte operazioni, perché capisco che tutto rientra nel piano di Dio per me. Ora comprendo profondamente che cosa significa mortificazione nell’insegnamento di San Josemaría, quando scriveva nella Via Crucis:

[continua a leggere...]

San Josemaría Rugby Club

Squadra di Rugby del Centro Scolastico El Roble. Guatemala

Guatemala, 28 Febbraio 2011

Ho trascorso la maggior parte del mio tempo nel Centro Scolastico El Roble a Città del Guatemala. Fin da bambino questa scuola è stata quasi la mia seconda casa: vi ho fatto tutti i miei studi e ora vi lavoro.

[continua a leggere...]