San Josemaria Escrivá. Fondatore dell'Opus Dei - Accadde Oggi La vita ed gli insegnamenti di san Josemaría giorno per giorno http://www.it.josemariaescriva.info/ <![CDATA[22.1.1973]]> Ricorda ai suoi figli che che si trovavano con lui una filastrocca imparata da bambino: “Oh Giuseppe, beato Padre dello stesso Dio e Sposo di Maria, oggi dal cielo guardaci benigno, non andar via”.]]> <![CDATA[21.1.1933]]> San Josemaria dà il primo circolo di formazione cristiana a tre giovani studenti. Anni dopo avrebbe spiegato: “Finita la lezione, andai in cappella con quei ragazzi, presi il Signore sacramentato nell’ostensorio, lo alzai, benedissi quei tre..., e ne vedevo trecento, trecentomila, trenta milioni, tremila milioni..., bianchi, neri, gialli, di tutti i colori, di tutte le combinazioni che l’amore umano può dare. E mi sono sbagliato per difetto, perché tutto è diventato realtà nel giro di quasi mezzo secolo. Mi sono sbagliato perché il Signore è stato molto più generoso”.]]> <![CDATA[20.1.1933]]> “E’ questione di pochi secondi...Prima di cominciare qualsiasi attività pensa: Che cosa vuole Dio da me in questa faccenda? E con la grazia divina agisci!” Punto di Cammino che nasce a partire da un testo molto simile, scritto in una data come quella di oggi.]]> <![CDATA[19.1.1934]]> Scrive: “Che buona cosa essere bambino! — Quando un uomo sollecita un favore, è necessario che alla domanda alleghi l’elenco dei suoi meriti. Quando colui che domanda è un piccino — siccome i bambini non hanno meriti — basta che dica: sono figlio di Tizio. Oh Signore — diglielo con tutta la tua anima — io sono... figlio di Dio!”. ]]> <![CDATA[18.1.1932]]> Scrive in proposito: “La domenica la dedicherò alla Trinità beatissima. Il lunedì alle mie buone amiche le anime del Purgatorio. Il martedì al mio Angelo Custode e a tutti gli altri Angeli Custodi. Il mercoledì al mio Padre e Signore San Giuseppe. Il giovedì alla Sacra Eucarestia. Il venerdì alla Passione di Gesù. Il sabato alla Vergine Santa Maria, mia Madre”.]]> <![CDATA[17.1.1935]]> Nella foto appare con Ricardo Fernández Vallespín, studente di architettura e Juan Jiménez Vargas, studente di medicina. Mentre vive a Madrid, svolge il suo lavoro sacerdotale con persone di diverse età e condizioni.]]> <![CDATA[16.1.1932]]>
Scrive: “Bambino, offrigli ogni giorno... persino le tue fragilità”. ]]>
<![CDATA[15.1.1943]]> José Orlandis e Salvador Canals furono ricevuti in udienza da Pio XII. Parlarono col Santo Padre dell'Opus Dei e di Josemaría Escrivá. «L'udienza durò circa dieci minuti —riferisce Orlandis— e prima di finire il Papa ci chiese di trasmettere la sua benedizione speciale al Fondatore e all'intero Opus Dei».]]> <![CDATA[14.1.1932]]> Dopo aver aiutato una malata a morire, scrive: “Benedetto sia il dolore. Amato sia il dolore. Santificato sia il dolore... Glorificato sia il dolore!”]]> <![CDATA[13.1.1902]]> Josemaria è battezzato nel 1902 a Barbastro: “Nel chiamarti alla Chiesa, il Signore ha posto nella tua anima un sigillo indelebile, per mezzo del Battesimo: sei figlio di Dio. Non dimenticarlo”. Il fonte battesimale si trova attualmente nella chiesa Prelatizia di Santa Maria della Pace, a Roma.]]>